La polizia di Patong indaga su uno straniero illegale che presumibilmente lavora presso un barbiere

Patong-

La polizia di Patong ha ispezionato un negozio di barbiere a Patong dopo le segnalazioni di cittadini preoccupati secondo cui uno straniero avrebbe lavorato lì illegalmente.

La polizia di Patong ha riferito al Phuket Express che sabato (27 aprileth) alle 2:30 hanno ispezionato un barbiere a Patong. L'ispezione è avvenuta dopo che un cittadino preoccupato è stato informato tramite un canale online della presenza di uno straniero che presumibilmente lavorava illegalmente presso il negozio di barbiere.

La polizia di Patong ha detto di non aver trovato nessuno straniero che lavorasse come barbiere. C'erano due uomini tailandesi e una donna tailandese che lavoravano dal barbiere. Il Phuket Express rileva che i parrucchieri sono occupazioni protette in Thailandia e per gli stranieri non sono disponibili un permesso di lavoro e un visto per questo lavoro.

La polizia di Patong ha dichiarato che continuerà a monitorare il negozio non identificato e altri luoghi, ricordando ai cittadini stranieri che devono avere un permesso di lavoro valido per lavorare legalmente in Thailandia. La polizia ha notato che parte del testo nel negozio era in arabo e in lingue straniere, ma il personale aveva affermato che era per i clienti, non per i dipendenti che lavoravano.

Sottoscrivi
Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diverse testate giornalistiche in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per cinque anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.