Il governo consiglia la vigilanza per prevenire l’annegamento dei bambini

COMUNICATO STAMPA:

Il governo avverte genitori e tutori di non consentire ai bambini l’accesso senza supervisione ai corpi idrici, poiché ciò potrebbe portare a incidenti imprevisti e annegamenti potenzialmente fatali.

Karom Phonphonklang, vice portavoce del governo, ha rivelato che con molte scuole prossime alla fine del loro mandato, si teme che i bambini che restano a casa potrebbero non essere sotto la stessa supervisione di quando frequentano la scuola. Ciò potrebbe portare i bambini a incitarsi a vicenda a giocare in corpi idrici naturali, dove rischiano di scivolare, cadere o annegare.

Karom ha consigliato ai genitori e ai tutori di sorvegliare da vicino i propri figli, sottolineando che ai bambini non dovrebbe essere permesso di giocare nell'acqua senza sorveglianza, anche se si tratta di un luogo familiare vicino alle loro case.

Ha aggiunto che se i genitori portano i propri figli a lavorare vicino a corsi d’acqua, dovrebbero assicurarsi che i bambini siano facilmente raggiungibili. Il vice portavoce del governo ha inoltre chiesto la cooperazione della comunità per affrontare il problema, monitorare le aree idriche a rischio, installare segnali di avvertimento e fornire dispositivi di galleggiamento disponibili localmente per uso di emergenza.

Inoltre, ha affermato che le località turistiche con corsi d'acqua e mari dovrebbero avere bagnini in servizio in ogni momento.

Karom ha discusso le misure preventive per l'annegamento tra i bambini piccoli e quelli più grandi come segue: Per i bambini di età inferiore ai 5 anni, si raccomanda di tenerli lontani dai corpi idrici poiché potrebbero scivolare e cadere. Non dovrebbero recuperare oggetti caduti. tuffarsi nell'acqua, ma chiedi aiuto a un adulto ed evita di chinarti o sbirciare in fonti d'acqua, pozzanghere o secchi, perché potrebbero cadere a testa in giù.

Per i bambini più grandi, l’accento è posto sul divieto di giocare in acqua senza sorveglianza. Se qualcuno viene visto cadere in acqua, non dovrebbe tuffarsi per aiutare, poiché potrebbe essere sopraffatto dall'individuo in difficoltà, portando entrambi potenzialmente all'annegamento. Dovrebbero invece gridare aiuto, chiedere assistenza e chiamare la squadra medica di emergenza al numero 1669 o contattare l’ospedale più vicino.

Dovrebbero anche lanciare oggetti vicini alla persona in acqua per aiutarla a rimanere a galla ed estendere oggetti come bastoni, corde o indumenti affinché la persona possa afferrarli e trascinarli in salvo.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Articolo recente correlato:

Il corpo di un adolescente scomparso è stato trovato su una spiaggia di Koh Samui.

Sottoscrivi
Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.