La Thailandia stanzia 50 milioni di baht in aiuti medici per assistere i turisti stranieri in caso di incidenti

COMUNICATO STAMPA:

La copertura è di 1 milione di Baht a persona in caso di morte, un massimo di 500,000 Baht per il trattamento di lesioni da incidente e 300,000 Baht per invalidità permanente, perdita della vista o perdita permanente di organi.

Bangkok, 15 febbraio 2024 – Il Ministero del Turismo e dello Sport (MOTS), in collaborazione con l'Istituto Nazionale di Medicina d'Emergenza (NIEM) del Ministero della Sanità Pubblica, ha annunciato un finanziamento medico di 50 milioni di Baht per assistere i turisti stranieri in caso di incidenti durante il viaggio in Tailandia.

Lo ha detto la signora Sudawan Wangsuphakijkosol, ministro del turismo e dello sport “Il Primo Ministro e Ministro delle Finanze, SE Sig. Srettha Thavisin, ha approvato il risarcimento dei turisti in caso di incidenti o perdite. Pertanto, il Ministero del turismo e dello sport ha avviato il “Programma di assistenza per gli infortuni e le vittime dei turisti stranieri” come parte dei nostri continui sforzi per garantire la sicurezza dei turisti e aumentare la fiducia dei turisti in Thailandia”.

I 50 milioni di Baht verranno utilizzati per fornire assistenza ai turisti stranieri caso per caso in caso di incidenti, crimini e altri eventi sfortunati o disastri. Ma ciò non deve essere causato dalla disattenzione dei turisti, dall'intenzione di commettere atti illegali o da circostanze che rischino di causare l'incidente.

I turisti stranieri hanno diritto alla copertura se hanno passaporti validi e devono visitare la Thailandia tra il 1° gennaio e il 31 agosto 2024 con un visto turistico o solo a scopo turistico.

Il tasso di risarcimento in caso di morte arriva fino a 1 milione di Baht. In caso di perdita permanente di organi, perdita della vista o invalidità permanente, verrà corrisposto un pagamento di 300,000 Baht. In caso di infortuni, le spese mediche effettive non supereranno i 500,000 Baht.

Per facilitare i turisti stranieri che possono registrarsi online prima di recarsi in Thailandia con un visto turistico o solo per scopi turistici, il MOTS ha avviato il sistema “Thailand Traveller Safety” (TTS).

“Oltre al MOTS, al sistema TTS può accedere anche la Polizia Turistica e il NIEM per lo screening iniziale dei turisti se sono idonei a richiedere l’agevolazione. La raccolta dei dati viene effettuata in modo discreto ai sensi della legge thailandese sulla protezione dei dati personali," Lo ha affermato Mongkon Wimonrat, vice segretario permanente del MOTS.

Nel frattempo, il NIEM ha proposto la creazione di un Centro di Assistenza Medica di Emergenza Turistica (TEMAC). In caso di incidente o emergenza sanitaria che coinvolge turisti stranieri, il TEMAC può coordinarsi con il Centro di Assistenza Turistica (TAC) del MOTS o con la Hotline 1155 della Polizia Turistica o con la Hotline 1669 del NIEM per verificare se i turisti hanno diritto al risarcimento ai sensi del regime e indirizzarli in ospedale per cure mediche.

Flt. Lo ha detto il tenente dottor Atchariya Pangma, segretario generale del NIEM “Unendo le nostre risorse per garantire che i turisti ricevano i servizi medici di emergenza in tempo si contribuirà ad aumentare la fiducia tra i turisti riguardo agli standard di sicurezza della Thailandia. La cooperazione promuoverà inoltre l’efficienza e la qualità dei nostri sistemi medici di emergenza per il massimo beneficio dei turisti”.

Nel frattempo, la Polizia Turistica sta gestendo le iniziative esistenti del Centro Operativo di Comando e Controllo (CCOC) e della Comunità del Turismo Forte (STC) secondo le linee guida per l’attuazione del progetto Smart Safety Zone e l’applicazione della tecnologia per mantenere la sicurezza dei turisti.

“La Polizia Turistica è impegnata a contribuire a creare tranquillità per i turisti stranieri riguardo alla sicurezza. Queste includono l’enfasi sull’applicazione rigorosa della legge, la soppressione dello sfruttamento dei turisti e la risoluzione del problema delle frodi per aumentare la fiducia dei turisti in Thailandia”, Pol. Lo ha detto il tenente generale Saksira Pheuk-um, commissario della polizia turistica.

Per richiedere il progetto “Schema di assistenza per infortuni e vittime di turisti stranieri”, i turisti possono presentare le loro domande al Ministero del turismo e dello sport, all’Ufficio provinciale del turismo e dello sport (a livello nazionale) o al Centro di assistenza turistica presso l’aeroporto di Suvarnabhumi e Don Mueang Aeroporto internazionale (24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX), o via e-mail: [email protected], oppure inviandolo per posta al Ministero del Turismo e dello Sport.

Scarica tutti i dettagli del Programma di assistenza per infortuni e vittime di turisti stranieri.

Sig.ra Sudawan Wangsuphakijkosol, Ministro del turismo e dello sport
Sig. Mongkon Wimonrat, Vice Segretario Permanente del Ministero del Turismo e dello Sport
Flt. Tenente Dott. Atchariya Pangma, Segretario generale dell'Istituto nazionale di medicina d'urgenza (NIEM)
Pol. Tenente Generale Saksira Pheuk-um, Commissario della Polizia Turistica
Sottoscrivi
Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.