Due persone arrestate con 110 sigarette elettroniche e 14,000 sigarette illegali nella città di Phuket

Phuket -

Due sospetti sono stati arrestati in un negozio nella città di Phuket con 110 sigarette elettroniche e 4,000 scatole di sigarette illegali.

Giovedì (2 febbraio) una squadra dell'ufficio distrettuale della città di Phuket ha ispezionato un piccolo negozio nel sottodistretto di Talad Yai. L'ispezione è avvenuta dopo aver ricevuto numerose denunce da parte di cittadini preoccupati secondo cui il negozio vendeva articoli illegali. Il tribunale provinciale di Phuket ha emesso un mandato di perquisizione per il negozio.

All'ingresso del negozio, sotto un telone, gli agenti hanno trovato solo cibo per gatti e acqua potabile. Tuttavia, nascoste più in profondità all’interno del negozio c’erano 110 sigarette elettroniche e 4,001 scatole di sigarette illegali. Sono stati arrestati il ​​proprietario di un negozio e un cassiere, ma le autorità non hanno rivelato alla stampa i loro dati personali.

I due sospettati sono stati portati alla stazione di polizia della città di Phuket per affrontare le accuse di possesso illegale di articoli fiscali non pagati, vendita di articoli fiscali non pagati, occultamento di articoli fiscali non pagati e vendita di sigarette elettroniche illegali.

Il Phuket Express ha notato che questo è lo stesso negozio che è stato saccheggiato molte volte dall'anno scorso prima di riaprire ancora e ancora. Secondo il personale dell'ufficio distrettuale della città di Phuket, il negozio aveva recentemente tentato di posizionare cibo per gatti e acqua nella parte anteriore del locale per tentare di confondere le autorità, ma non ha funzionato.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.