La Corte Costituzionale tailandese scagiona Pita Limjaroenrat dalle accuse di partecipazione azionaria nei media

Nazionale-

Il 24 gennaio 2024, i media nazionali tailandesi hanno riferito che la Corte costituzionale tailandese aveva programmato un'udienza per annunciare un verdetto sul caso di Pita Limjaroenrat, ex leader del partito Move Forward e candidato primo ministro, sul possesso di 42,000 azioni dei media azienda ITV plc.

La denuncia affermava che Pita era coinvolto nel business dei media quando fece una campagna per essere un candidato parlamentare, che ha violato la Costituzione tailandese, sezione 101 (6) e sezione 98 (3). Di conseguenza, la corte ha ordinato un'udienza sulla questione e ha sospeso Pita dall'incarico di parlamentare dal 19 luglio 2023 fino a quando la Corte costituzionale tailandese non avrà emesso un verdetto.

In risposta alle accuse, Pita ha presentato prove insieme a testimonianze. La Corte Costituzionale ha completato le sue indagini e ha fissato un'udienza per il verdetto il 24 gennaio alle 2:00.

La Corte Costituzionale tailandese, con una maggioranza di voti, ha emesso il verdetto che il Sig. Pita Limjaroenrat può continuare a far parte della Camera dei Rappresentanti e che la detenzione delle azioni della società ITV, defunta dal 2007 e non più attiva media, non è stata una violazione.

Ciò significa che Pita probabilmente tornerà immediatamente a lavorare come deputato al Parlamento.

Questo articolo è originariamente apparso sul nostro sito gemello The Pattaya News.

Kittisak Phalaharn
Kittisak ha una passione per le uscite, non importa quanto sarà dura, viaggerà con uno stile avventuroso. Per quanto riguarda i suoi interessi per il fantasy, i generi polizieschi nei romanzi e nei libri di scienze sportive fanno parte della sua anima. Lavora per Pattaya News come l'ultimo scrittore.