La criminalità informatica rivendica quasi 7 miliardi di baht in 70 giorni in Tailandia

COMUNICATO STAMPA: 

Il Cyber ​​Crime Investigation Bureau (CCIB) ha segnalato un aumento della criminalità informatica in Tailandia, con perdite pari a 6.76 miliardi di baht negli ultimi 70 giorni.

Mentre l'ufficio di presidenza ha notato una diminuzione delle truffe nei call center, si è registrato un aumento delle attività fraudolente legate a opportunità di reddito extra e truffe sui prestiti, che sono spesso associate alle difficoltà economiche prevalenti.

La CCIB ha rilevato una vasta gamma di tecniche utilizzate dai criminali per ingannare le vittime online. Nonostante il calo di alcuni tipi di truffe, il numero complessivo di casi online ha continuato ad aumentare, raggiungendo i 53,179 incidenti nel periodo segnalato. La maggior parte di questi casi, circa il 50%, riguardava frodi nella vendita di prodotti e servizi, per un totale di 331 milioni di baht di perdite.

La seconda tipologia più diffusa di truffe riguarda gli inganni legati alla ricerca di guadagni extra, che costituiscono il 10.6% dei casi. Le truffe sugli investimenti, anche se meno frequenti (5.3%), hanno provocato i danni finanziari più elevati, per un totale di 3.1 miliardi di baht. L'uso di tecnologie avanzate come il deep fake è stato evidenziato come un metodo utilizzato dai criminali per attirare le vittime ed eludere il rilevamento.

La risposta a questo crescente problema coinvolge vari enti, dalla Commissione nazionale per le telecomunicazioni e le trasmissioni radiotelevisive agli operatori di telecomunicazioni e alla Banca di Thailandia. L’applicazione della legge sulla prevenzione e repressione della criminalità informatica dal marzo 2023 ha portato ad alcuni progressi, con il governo che è riuscito a congelare conti bancari dubbi e a restituire fondi alle vittime nel 24% dei casi, un aumento significativo rispetto al tasso precedente del 2.4%.

Il quadro più ampio della criminalità informatica in Tailandia nel 2023 mostra l’incredibile cifra di 20 miliardi di baht di perdite su 185,814 casi, con una media di 700-800 casi al giorno. Le truffe nei call center e l’installazione di app dannose sono stati tra i principali metodi di attacco informatico, con perdite stimate rispettivamente in 2.4 miliardi e 1.4 miliardi di baht.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.