AOT pronta per la politica di esenzione dal visto tra Thailandia e Cina, si aspetta un aumento del turismo cinese

COMUNICATO STAMPA:

(NNT) – A seguito dell’approvazione da parte del governo tailandese di un accordo permanente di esenzione dal visto con la Cina, Aeroporti della Thailandia (AOT) è pronto a sostenere la politica VISA FREE.

L'agenzia ha collaborato con le agenzie competenti per facilitare i processi sia per i passeggeri in arrivo che per quelli in partenza, garantendo fluidità senza creare congestione nei vari punti di servizio, soprattutto nelle aree di immigrazione e ritiro bagagli. Ha anche una tecnologia integrata per una maggiore comodità.

Oltre a ciò, AOT ha lanciato un progetto di stimolazione del mercato dell'aviazione per attirare le compagnie aeree ad aumentare la frequenza dei voli e dei passeggeri internazionali.

Le compagnie aeree che operano voli internazionali regolari, compresi voli charter e voli non di linea o noleggiati, riceveranno uno sconto di 175 baht per passeggero aggiuntivo, oltre al programma di volo approvato.

Ciò è soggetto ad uno sconto massimo del 75% sulle tariffe del servizio di atterraggio dell'aeromobile per i voli aggiuntivi. Il programma è in vigore retroattivamente dal 1 novembre 2023 al 31 marzo 2024.

Esiste anche un progetto per le compagnie aeree che aprono nuove rotte aeree, in cui AOT prenderà in considerazione sconti sulle tariffe di atterraggio degli aeromobili, sulle tariffe di parcheggio degli aeromobili e sull'uso dei ponti aerei.

AOT prevede che la misura VISA FREE nel 2024 attirerà più di 8 milioni di turisti cinesi in Thailandia, una ripresa del 75% rispetto al 2019, quando 11.1 milioni di turisti cinesi hanno visitato la Thailandia.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.