La Tailandia riporta un totale di 256 morti nei sei giorni di campagna per la sicurezza stradale di sette giorni di Capodanno

Tailandia -

Il Dipartimento tailandese per la prevenzione e la mitigazione dei disastri (DDPM) ha riferito giovedì (4 gennaio), un totale di 256 morti, 2,106 feriti e 2,083 incidenti stradali in sei giorni (29 dicembre 2023 – 3 gennaio 2024) del nuovo anno Campagna per la sicurezza stradale di sette giorni in Tailandia (dal 29 dicembre 2023 al 4 gennaio 2024).

Il numero totale più alto di incidenti stradali e feriti in sei giorni (29 dicembre 2023 – 3 gennaio 2024) si è verificato a Kanchanaburi (77 volte, 83 feriti). Il numero più alto di vittime si è verificato a Bangkok (17 morti).

Il DDPM ha riferito nel sesto giorno della campagna (3 gennaio) che in 35 incidenti stradali si sono verificati 250 morti e 239 feriti.

La maggior parte degli incidenti è stata causata da eccesso di velocità (37.66%). Il XNUMX% era legato alla guida in schiacciata.

La maggior parte degli incidenti ha coinvolto moto (84.07%). Il 3% degli incidenti stradali si è verificato soprattutto sulle autostrade nazionali. La maggior parte degli incidenti è avvenuta tra le 01:4 e le 00:9.62. alle XNUMX:XNUMX (XNUMX%).

Il maggior numero di incidenti e feriti si è verificato a Phra Nakhon Si Ayutthaya (11 volte, 15 feriti). La provincia con il maggior numero di vittime è stata Nakhon Pathom (3 morti).

La Tailandia segnala in totale 212 morti in cinque giorni di campagna di sicurezza stradale di sette giorni di Capodanno.

La versione originale di questo articolo è apparsa sul nostro sito gemello, The TPN National News, di proprietà della nostra casa madre TPN media.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.