Ricordo del 19° anno tenutosi al Muro commemorativo dello Tsunami a Phuket

Phuket -

Il 19 si sono svolte cerimonie religiose annuali presso il Muro commemorativo dello Tsunami a Maikhaoth anno del ricordo delle vittime dello tsunami di Santo Stefano del 2004 a Phuket.

Ieri mattina (26 dicembre) si sono svolte tre cerimonie religiose: cristianesimo, buddismo e islamth) al Muro commemorativo dello Tsunami a Mai Khao, Thalang in ricordo dei 19 anni dal tragico tsunami sull'isola di Phuket e nelle province vicine.

Oltre alle cerimonie religiose, sul luogo della cerimonia sono state erette le bandiere nazionali di 45 paesi i cui cittadini erano tra le vittime. I partecipanti sono rimasti fermi per un minuto per ricordare le vittime. Sul muro sono stati posti dei fiori per ricordare le persone scomparse nell'incidente.

In Tailandia, i numeri ufficialmente rilasciati dal governo tailandese affermano che ci sono stati 5,078 morti accertati, altri 8,457 feriti e 3,716 dispersi, presunti morti, tutti persi a causa dello tsunami. I numeri non ufficiali indicano che il numero dei dispersi è significativamente più alto e i memoriali a loro sono comuni nelle aree colpite.

Anche adesso, molti anni dopo, centinaia di vittime dello tsunami tailandesi rimangono non identificate nonostante i grandi sforzi compiuti dalle squadre forensi per farlo dall'Unità di identificazione delle vittime del disastro.

Molte province costiere delle Andamane il 26 dicembre hanno offerto tributi alle vittime dello tsunami nell'Oceano Indiano del 2004.

Noi qui al Phuket Express porgiamo le nostre condoglianze ai sopravvissuti e ai familiari delle vittime e oggi ci prendiamo un momento per ricordare tutti coloro le cui vite sono state tragicamente colpite da questo disastro che, anche diciannove anni dopo, è ancora fresco nella mente di molti.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.