La Tailandia intensifica la lotta alla contraffazione

COMUNICATO STAMPA:

BANGKOK (NNT) – Il ministro del Commercio Phumtham Wechayachai ha annunciato un giro di vite sulla vendita online di prodotti di marca contraffatti, sottolineando l'urgenza di affrontare la violazione dei diritti di proprietà, che potrebbe danneggiare la reputazione internazionale della Thailandia.

Secondo Phumtham, il Dipartimento della proprietà intellettuale (DIP) ha il compito di educare le piccole e medie imprese sulla brevettazione dei loro prodotti per proteggerli dalle imitazioni. L'agenzia prevede inoltre di promuovere più prodotti IG (indicazione geografica) per sfruttare il soft power della Thailandia a livello globale.

Il direttore generale del DIP Vuttikrai Leewiraphan ha dettagliato un prossimo memorandum d'intesa tra 30 titolari di copyright e tre principali piattaforme online: Lazada, Shopee e TikTok Shop. Si prevede che l'accordo rafforzerà la lotta contro la pirateria, consentendo la segnalazione diretta delle violazioni.

Il DIP sta inoltre collaborando con Facebook per sviluppare strumenti per identificare e rimuovere prodotti contraffatti, con l'obiettivo di affrontare le violazioni del copyright sulla piattaforma.

Ad oggi, da queste piattaforme sono stati rimossi 960 articoli che violavano i diritti d'autore.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.