La Tailandia celebra un altro ritorno sicuro di cittadini da Israele

COMUNICATO STAMPA:

BANGKOK (NNT) – La Thailandia ha accolto con favore il ritorno sicuro di due cittadini precedentemente detenuti all’estero, segnando una vittoria diplomatica per il Paese. I due sono arrivati ​​al centro medico israeliano Al Shamir, dove sono stati accolti dal vice primo ministro e ministro degli affari esteri Parnpree Bahiddha-Nukara e da un gruppo di funzionari tailandesi.

I due individui, Patthanayuth Tonsgokree e Owat Suriyasri, sono gli ultimi di una serie di cittadini tailandesi liberati dalla prigionia nel conflitto tra Israele e Hamas. Il loro arrivo è stato un momento di sollievo nazionale, celebrato dai funzionari governativi e da altri 17 cittadini tailandesi che avevano vissuto una dura prova simile e erano stati rilasciati in precedenza.

Parnpree ha espresso profondo sollievo per il ritorno sicuro dei due cittadini tailandesi, sottolineando l'impegno del governo per la sicurezza e il benessere dei suoi cittadini all'estero. Il sentimento ha trovato eco tra i presenti, riflettendo un senso collettivo di solidarietà nazionale.

Dopo il rilascio, le persone sono state sottoposte a valutazioni sanitarie approfondite, un protocollo standard per garantire il loro benessere.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.