Il Primo Ministro tailandese affronta le fake news per proteggere l’industria del turismo

COMUNICATO STAMPA:

BANGKOK (NNT) – Il primo ministro Srettha Thavisin ha avviato uno sforzo coordinato per combattere le fake news che hanno un impatto negativo sui potenziali visitatori, concentrandosi in particolare sui turisti cinesi, per proteggere l’industria del turismo.

In un recente incontro, figure chiave, tra cui il ministro del turismo e dello sport, il vicecapo della polizia, il commissario di polizia, il capo dell'ufficio immigrazione e il governatore dell'autorità turistica della Thailandia, sono stati invitati dal primo ministro sviluppare strategie per contrastare la disinformazione.

I rapporti suggeriscono che le notizie false, sia da fonti nazionali che internazionali, hanno influenzato la percezione della sicurezza dei turisti in Thailandia. Srettha ha sottolineato l'impegno del governo nel garantire che la Thailandia rimanga una destinazione sicura e accogliente.

Mentre la Thailandia si prepara ad accogliere più turisti, il premier ha affermato che queste misure sono cruciali per mantenere la reputazione del paese come una delle principali destinazioni di viaggio e salvaguardare il contributo significativo del settore turistico all’economia nazionale.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.