Salgono a 39 le vittime tra i lavoratori tailandesi in Israele

COMUNICATO STAMPA:

BANGKOK (NNT) – Il bilancio delle vittime dei lavoratori tailandesi in Israele è tragicamente salito a 39, con il Ministero degli Affari Esteri che conferma altre cinque vittime l’11 novembre. L’ultimo aggiornamento segue l’identificazione delle vittime da parte delle autorità israeliane, come riportato dall’ambasciata tailandese a Tel Aviv .

Al 10 novembre ci sono stati 19 feriti e 25 cittadini tailandesi presi in ostaggio nel conflitto. Quattro dei lavoratori feriti stanno attualmente ricevendo cure negli ospedali israeliani. Pannabha Chandraramya, l'ambasciatore tailandese in Israele, insieme ad un ispettore dell'Ufficio della previdenza sociale, ha visitato tre dei lavoratori feriti, che secondo quanto riferito si stanno riprendendo bene.

In risposta alla crisi, il Ministero del Lavoro ha elaborato le richieste di risarcimento dei lavoratori tailandesi attraverso un fondo per i lavoratori stranieri. Sono state presentate circa 6,000 richieste, di cui la metà già affrontate e il resto che si prevede verrà risolto entro una settimana. Ogni lavoratore ha diritto a un risarcimento di 15,000 baht. Tuttavia, si sono verificati alcuni ritardi a causa di problemi burocratici.

Il Ministero del Lavoro prevede inoltre di proporre, nella prossima riunione di gabinetto, ulteriori aiuti finanziari, tra cui 50,000 baht per ogni rimpatriato e sostegno alle famiglie delle persone decedute. Ciò riguarda anche i lavoratori che sono tornati in Thailandia in modo indipendente, molti dei quali chiedono il rimborso delle spese di viaggio.

Prima che il conflitto si intensificasse, il 7 ottobre, circa 30,000 lavoratori tailandesi erano in Israele, di cui circa 8,000 rimpatriati. Oltre 20,000 cittadini tailandesi hanno scelto di rimanere in Israele, nonostante il conflitto in corso.

Gli sforzi per garantire il rilascio degli ostaggi tailandesi continuano, con il Ministro degli Affari Esteri che esprime ottimismo riguardo ad un loro rilascio anticipato, data la loro posizione in aree relativamente più sicure.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Sottoscrivi
Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.