L'immigrazione di Phuket fornisce indicazioni ai turisti israeliani che non possono tornare a casa a causa della guerra in corso

Phuket -

L'Immigrazione di Phuket ha annunciato linee guida per i turisti israeliani che attualmente non possono tornare a casa a causa della guerra in corso contro Hamas nel loro paese.

I turisti israeliani che non possono tornare nel proprio paese possono contattare l'immigrazione di Phuket per richiedere un soggiorno temporaneo nel Regno. I dettagli sono i seguenti:

  1. I turisti israeliani che viaggiano con il visto di esenzione ผ.30 (30 giorni) o il visto turistico (60 giorni) possono prolungare normalmente il loro soggiorno se non sono stati in Thailandia per più di 30 giorni utilizzando i seguenti documenti;

– Modulo di domanda (TM.7), è possibile ritirarlo presso l'ufficio immigrazione portando una propria foto (4×6 cm)

– Copia del passaporto (pagina Bio e ultimo ingresso in Thailandia)

– Registrazione dell'indirizzo (TM.30)

– Commissione THB 1,900 (solo contanti)

  1. I turisti israeliani che hanno completato la procedura n.1 e non sono ancora in grado di rientrare nel proprio Paese possono richiedere un'ulteriore estensione del soggiorno ma devono dimostrare il caso di necessità, con certificazione o richiesta formale avanzata dalla propria ambasciata o consolato. Questo può essere fatto per non più di 30 giorni alla volta utilizzando i seguenti documenti:

– Modulo di domanda (TM.7) con foto (4×6 cm)

– Modulo STM.2

– Modulo di riconoscimento delle penalità per soggiorno oltre il visto

– La lettera di approvazione originale della loro ambasciata o consolato in Thailandia

– Copia del passaporto (pagina bio, ultimo ingresso in Thailandia e timbro di estensione)

– Registrazione dell'indirizzo (TM.30)

– Commissione THB 1,900 (solo contanti)

Sottoscrivi
Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.