La Thailandia aiuta a creare un centro per assistere le vittime della tratta di esseri umani

COMUNICATO STAMPA:

La Thailandia e un certo numero di paesi stanno lavorando insieme per affrontare le bande di call center che hanno causato perdite per miliardi di baht. Le nazioni stanno anche cercando di istituire un centro di coordinamento in aiuto delle vittime della tratta di esseri umani come mezzo per contribuire alla soppressione delle bande di call center.

Il vice commissario della Royal Thai Police Pol Gen Surachate Hakparn ha partecipato a una riunione tenutasi per discutere la creazione di un centro di coordinamento trilaterale per assistere le vittime della tratta di esseri umani nella cittadina di Myawaddy in Myanmar.

L'incontro si è tenuto nella provincia thailandese di Chiang Mai e ha visto la partecipazione di rappresentanti del Ministero della pubblica sicurezza cinese e delle forze di polizia del Myanmar. Un certo numero di partecipanti proveniva da altre forze dell'ordine in Thailandia, Myanmar e Cina. Erano presenti anche rappresentanti del Ministero della Pubblica Sicurezza del Laos.

Pol Gen Surachate partecipava in qualità di direttore del Centro di polizia per la protezione delle donne e dei bambini, contro il traffico di esseri umani e per la pesca.
I partecipanti alla riunione hanno discusso il luogo che verrà utilizzato per allestire il centro di coordinamento, che contribuirà alla soppressione della criminalità transnazionale. Il centro dovrebbe ora essere istituito nella provincia thailandese di Chiang Mai.

L'incontro ha discusso la produzione di un piano operativo congiunto e la nomina del personale di coordinamento che rappresenta ogni nazione che svolge un ruolo nel centro. Le parti all'incontro hanno anche discusso di espandere la cooperazione per includere la Cambogia e il Vietnam, nonché organizzazioni internazionali come l'Interpol e le Nazioni Unite.

Le parti all'incontro si sono impegnate a realizzare operazioni congiunte contro le bande di call center che hanno causato perdite per miliardi di baht. Le autorità cinesi forniranno supporto alla formazione per le forze dell'ordine, nonché budget e tecnologia che consentiranno operazioni congiunte. L'obiettivo è rispondere rapidamente ai crimini e affrontarli in modo tempestivo.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Sottoscrivi
Tanakorn Panyadee
L'ultimo traduttore di notizie locali su The Pattaya News. Aim è un ventiduenne che attualmente vive e studia il suo ultimo anno di college a Bangkok. Interessato alla traduzione in inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.