Elezioni generali in Thailandia: una guida facile a ciò che sta accadendo e chi è in competizione

Nazionale —

La Thailandia sta entrando nell'ultimo tratto prima che i thailandesi vadano alle urne per le elezioni generali in cui eleggono i membri del parlamento in tutto il paese il 14 maggio.

Il paese è in mezzo a intense manovre di partiti politici da due parti, il campo conservatore tipicamente riferito all'ex coalizione di governo sotto la guida dei "Tre Fratelli": Prayut Chan-o-cha, Prawit Wongsuwan e Anupong Paochinda, e il liberale campo che si definisce pro-democrazia guidato dal Pheu Thai Party sotto la guida di Paethongtarn Shinawatra, la figlia più giovane di Thaksin Shinawatra, l'ex primo ministro che esercita ancora influenza nella politica thailandese, anche se vive in esilio da molti anni , e il Future Forward Party sotto la guida di Pita Limjaroenrat, che ha guadagnato un'immensa popolarità tra le giovani generazioni ed è attualmente al primo posto in quasi tutti i sondaggi politici.

Questa elezione è vista come un punto di svolta cruciale per la Thailandia dopo che i Tre Fratelli guidati dal Gen Prayut hanno rovesciato il governo di Yingluck Shinawatra, la prima donna Primo Ministro del paese, nel 2014, e da allora sono in carica.

E anche se la Thailandia ha tenuto le elezioni generali nel 2019, è stata percepita come una successione al potere dei Tre Fratelli poiché molti hanno visto la costituzione appena redatta che conferisce al Senato selezionato il potere di scegliere un premier ingiusto e totalmente a favore di il campo conservatore.

Ma a differenza di queste elezioni, con il risveglio delle giovani generazioni che invocano continuamente democrazia e uguaglianza, sembra che queste elezioni rappresentino una sfida molto più difficile per il potere al potere.

Gli intensi combattimenti tra le due parti hanno attirato l'attenzione di diversi media internazionali sul paese.

La maggior parte di loro crede che il Pheu Thai Party abbia alte possibilità di vincere e dominare il maggior numero di seggi in parlamento, come ha fatto in quasi tutte le elezioni passate. Tuttavia, è improbabile che il partito ottenga una vittoria schiacciante come ha affermato, poiché il "Youth Power" favorisce principalmente il Move Forward Party, secondo diversi sondaggi.

Foreign Policy ha riferito che una schiacciante vittoria di Pheu Thai potrebbe anche essere vista come una minaccia per la fazione conservatrice e quindi potrebbe potenzialmente portare a un'altra giunta militare.

Tuttavia, Pheu Thai potrebbe essere in grado di evitare questa situazione collaborando con un partito che ha legami con il campo conservatore, ma questa riconciliazione potrebbe anche insoddisfare i suoi sostenitori. Per non parlare del gruppo di giovani che è uscito per protestare nel 2020, ha affermato Foreign Policy.

Un'altra sfida per Pheu Thai è l'unione manuale con il Move Forward Party.

Quest'ultimo sostiene politiche controverse in alcuni ambienti, come la riforma della legge sulla lesa maestà. Una tale partnership potrebbe potenzialmente mettere a repentaglio le fortune politiche di entrambe le parti. D'altra parte, formare un'alleanza con partiti allineati ai militari potrebbe anche danneggiare la popolarità di Pheu Thai e rischiare di perdere il sostegno, ha affermato Foreign Policy.

Kyodo News riferisce che le elezioni servono anche come cartina di tornasole per stabilire se l'ex premier deposto Thaksin Shinawatra sarà o meno in grado di tornare a casa in Thailandia e scontare la sua pena detentiva in cambio di stare con la sua famiglia. Al momento, la sua condanna è di circa 10 anni e alcuni dei suoi casi sono ancora pendenti.

L'ex premier, pur affermando di voler solo tornare a prendersi cura del suo ultimo nipote, molto probabilmente giocherà un ruolo significativo nel modo in cui il nuovo governo gestirà il paese se vince Pheu Thai, ha affermato Kyodo News.

Un'altra analisi di Channel News Asia suggerisce che le elezioni thailandesi sono ancora intrappolate nel circolo vizioso della lotta tra il governo eletto e l'esercito.

Anche se è probabile che Pheu Thai vinca, è ancora troppo presto per prevedere chi sarà il prossimo premier poiché i 250 membri del Senato scelti con cura ai sensi della Costituzione del 2017 hanno ancora il potere di votare per il primo ministro.

È anche possibile che il Bhumjai Thai Party, il secondo più grande partito politico nel campo conservatore, possa avere un ruolo importante nella determinazione del prossimo governo, ha affermato Channel News Asia.

In definitiva, le profonde divisioni sociali e le disparità regionali in Thailandia continueranno a contribuire all'incertezza della politica thailandese.

La versione originale di questo articolo è apparsa sul nostro sito web gemello, The Pattaya News, di proprietà della nostra società madre TPN media.

-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Tanakorn Panyadee
L'ultimo traduttore di notizie locali su The Pattaya News. Aim è un ventiduenne che attualmente vive e studia il suo ultimo anno di college a Bangkok. Interessato alla traduzione in inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.