Il ritorno dei turisti cinesi porta grande gioia alle aziende a Koh Samui

FOTO: Naewna

Koh Samui, provincia di Surat Thani —

Gli operatori commerciali di Koh Samui hanno risposto positivamente all'imminente ritorno dei visitatori cinesi, indipendentemente dalle preoccupazioni per il coronavirus.

I media locali hanno riportato una buona atmosfera turistica intorno a Koh Samui nella provincia di Surat Thani ieri, 7 gennaio. Hanno detto che i turisti stavano ancora viaggiando in aereo per visitare l'isola, con la maggior parte turisti europei, con conseguente trambusto all'aeroporto.

Tuttavia, con l'annuncio che i turisti cinesi potranno nuovamente viaggiare all'estero a partire da oggi, 8 gennaio, intorno a Koh Samui sono stati fatti i preparativi per accogliere i turisti cinesi, che non hanno potuto viaggiare dall'inizio della pandemia di COVID-19.

FOTO: Naewna

I media locali hanno affermato che le compagnie di traghetti nel sottodistretto di Angthong del distretto di Samui stanno preparando i loro traghetti per accogliere i turisti che viaggiano a Koh Samed, Koh Phangan e Koh Tao.

Il signor Kittisak Thanaput, manager della compagnia Lomprayah, ha dichiarato ai media locali che la sua compagnia si stava preparando per l'arrivo dei turisti cinesi mantenendo la pulizia, pulendo il traghetto ogni volta che trasportava passeggeri e preparando disinfettante per le mani sul traghetto.

FOTO: Naewna
“Sono un po' preoccupato per la possibilità che i turisti cinesi vengano infettati dal Covid-19”, ha affermato Kittisak, “ma con le varie misure che la nostra azienda ha costantemente implementato e con la nostra esperienza di convivenza con il virus da tempo, credo crediamo di poter gestire la situazione anche se arrivano persone infette”.

-=-=-=-=-=-=-=-=-===-=-=-=–=–=–=–==-

Partecipa alla discussione nel nostro gruppo Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/o nei commenti qui sotto.

Tanakorn Panyadee
L'ultimo traduttore di notizie locali su The Pattaya News. Aim è un ventiduenne che attualmente vive e studia il suo ultimo anno di college a Bangkok. Interessato alla traduzione in inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.