Almeno 30 persone uccise, compresi bambini, in una sparatoria di massa nel centro di assistenza all'infanzia di Nong Bua Lamphu questo pomeriggio, l'aggressore si sarebbe suicidato

FOTO: Thairath

Nong Bua Lamphu –

Secondo quanto riferito, più di 30 persone, compresi bambini, sono state uccise in una sparatoria di massa in un centro di assistenza all'infanzia nel distretto di Uthai Sawan, nella provincia di Nong Bua Lamphu, giovedì pomeriggio, 6 ottobre.

Secondo quanto riferito, l'aggressore era un ex agente di polizia che è subito scappato dopo la sparatoria intorno alle 1:00. Tuttavia, in seguito è morto suicida in una casa dopo aver ucciso sua moglie e suo figlio di tre anni.

Il numero esatto delle vittime della sparatoria di massa è ancora sotto conferma ufficiale, ma i media locali hanno affermato che il numero potrebbe arrivare fino a 36 persone al momento della stampa, inclusi 12 adulti e 24 bambini, la maggior parte di circa due anni. Circa 12 persone sono rimaste ferite, otto delle quali in condizioni critiche, con gli ospedali locali che hanno chiesto assistenza per le donazioni di sangue.

I media locali hanno anche riferito che l'aggressore, il cui nome è stato poi rivelato come Panya Kamrap, era un ex agente di polizia che è stato costretto a lasciare la sua posizione dopo essere stato precedentemente accusato di essere coinvolto in droghe illegali e una volta sarebbe stato arrestato per possesso di una somma di metanfetamina.

Da questo pomeriggio, il capo della polizia reale tailandese Damrongsak Kittiprapas sta volando urgentemente nella provincia per esaminare e indagare sul caso. La causa o il motivo dietro la sparatoria di massa è sotto inchiesta. Le autorità hanno anche chiesto alle persone di non condividere video o foto della sparatoria sui social media per rispetto delle vittime e delle loro famiglie. Questa è una storia in evoluzione.

AGGIORNAMENTO: 6:30.

Venerdì il primo ministro Prayut Chan-O'Cha visiterà Nong Bua Lamphu per esprimere le sue condoglianze alle famiglie delle vittime. Nel frattempo, il ministro della sanità pubblica Anutin Charnvirakul ha ordinato ai funzionari provinciali della sanità pubblica di fornire aiuto e assistenza alle ferite e alle famiglie delle vittime.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguici su Facebook

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

No Meechukhun
Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.