Uno sguardo alla settimana che ci aspetta dalle notizie in Thailandia: appuntamento di Prayut con il destino, termina il Decreto Emergenza

Tailandia-

Quello che segue è il nostro servizio settimanale in cui noi di TPN media mettiamo in evidenza le storie più importanti in arrivo nella prossima settimana che il nostro team editoriale ritiene che i nostri lettori dovrebbero monitorare e di cui essere consapevoli.

Quanto segue è per la settimana dal 25 settembre al 1 ottobre 2022.

Diamo un'occhiata a cosa seguire mentre si svolge la settimana a venire.

1. La Corte costituzionale thailandese si pronuncia sulla sospensione del termine del primo ministro thailandese il 30 settembre alle 3:XNUMX

La storia più importante da seguire nella prossima settimana sarà sicuramente questa.

Prayut Chan-O-Cha è attualmente sospeso dalle sue funzioni di Primo Ministro a causa della discussione della Corte costituzionale thailandese sul suo limite di mandato e sullo status giuridico di esso. Prayut rimane il ministro della Difesa durante questo periodo.

Secondo l'opposizione, Prayut ha raggiunto il limite legale di otto anni se conteggiato dal 2014, quando il generale Prayut ha condotto un colpo di stato militare per assumere il governo.

Tuttavia, secondo il governo in carica, Prayut è legalmente Primo Ministro solo dal 2017, quando l'attuale costituzione è stata ratificata e Prayut è stato nominato ufficialmente Primo Ministro.

La Corte Costituzionale si pronuncerà in merito alla fine di questa settimana. Per ulteriori informazioni su questa storia e sullo sfondo dietro di essa, fare clic qui.

2. Decreto d'urgenza in scadenza dopo il 30 settembre

Il decreto di emergenza per il controllo del coronavirus Covid-19 si concluderà finalmente la prossima settimana dopo due anni e mezzo.

Il decreto era in vigore dal marzo del 2020 e, sebbene a un certo punto avesse notevolmente ridotto i suoi poteri e mandati, il decreto è stato ampiamente utilizzato per far rispettare restrizioni, mandati, coprifuoco, regolamenti e altro relativi al Covid-19.

I critici del decreto hanno costantemente affermato che veniva utilizzato per soffocare le proteste a favore della democrazia e trattenere facilmente i manifestanti sconvolti dal governo thailandese per un motivo o per l'altro. Il governo thailandese, tuttavia, ha continuato a sostenere per tutta la pandemia che il decreto veniva utilizzato solo per controllare la pandemia di Covid-19 e proteggere la salute delle persone.

Con la fine del decreto ciò significa che il Center for Covid-19 Situation Administration o CCSA, creato come dipartimento di emergenza durante la pandemia per sovrintendere all'amministrazione della lotta alla pandemia, si scioglierà e tutta la gestione del Covid-19 passerà al Ministero della Salute Pubblica .

Ciò significa anche che i visitatori in Thailandia non dovranno più dimostrare di essere vaccinati contro Covid-19 o di aver sostenuto un test recente. La fine del decreto riporterà anche zone amministrative speciali come Bangkok e Pattaya alla loro piena auto giurisdizione e amministrazione.

Per ulteriori dettagli su alla fine del decreto di emergenza clicca qui.

Dovrebbe essere una settimana emozionante! Ti terremo aggiornato per tutta la settimana proprio qui su TPN media.

-=-=-=-=-=-=-=-=-===-=-=-=–=–=–=–==-

Seguici su Facebook, Twitter, Google News, Instagram, Tiktok, Youtube, Pinterest, Flipboard, o Tumblr

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

oro, unisciti a noi su Telegram per gli avvisi di rottura!

L'ultimo traduttore di notizie locali su The Pattaya News. Aim è un ventiduenne che attualmente vive e studia il suo ultimo anno di college a Bangkok. Interessato alla traduzione in inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.