Il salario minimo giornaliero thailandese aumenterà del 5% dal 1 ottobre

Nazionale —

Il salario minimo giornaliero thailandese aumenterà in media del 5% dal 1° ottobre con il tasso più alto di 354 baht applicato a Chonburi, Rayong e Phuket.

L'incontro per esaminare l'aumento salariale si è svolto ieri, 26 agosto, presso il Ministero del Lavoro, e ha visto la partecipazione del Comitato nazionale salariale composto da 19 rappresentanti di gruppi sindacali, datori di lavoro e funzionari governativi.

Il salario minimo giornaliero in Thailandia non è stato aumentato per almeno due anni dall'inizio della pandemia di Covid-19, ma i costi della vita come trasporti, gas, elettricità o addirittura Noodles istantanei stanno esplodendo. Pertanto, il comitato doveva aiutare i lavoratori a far fronte a questo onere aumentando il salario, ha affermato Boonchob Suthamanaswong, segretario permanente del Ministero del Lavoro.

Gli attuali salari minimi giornalieri dipendono da ciascuna provincia con il tasso più alto di 336 baht a Chonburi e Phuket. Le nuove tariffe, secondo Boonchob, andranno da 328 a 354 baht con una media di 337 baht o 5.02% in base al principio di equità sia per i datori di lavoro che per i dipendenti.

La tariffa più alta di 354 baht al giorno si applicherà a Chonburi, Rayong e Phuket mentre coloro che lavorano a Bangkok, Nonthaburi, Nakhon Pathom, Pathum Thani, Samut Prakan e Samut Sakhon riceveranno 353 baht al giorno. Il comitato salariale nazionale ha votato per approvare l'aumento all'unanimità, ha affermato Boonchob. La nuova tariffa entrerà in vigore dal 1 ottobre, in attesa dell'approvazione del governo la prossima settimana.

L'ultimo traduttore di notizie locali su The Pattaya News. Aim è un ventiduenne che attualmente vive e studia il suo ultimo anno di college a Bangkok. Interessato alla traduzione in inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.