La Corte costituzionale thailandese ordina al generale Prayut di sospendere le sue funzioni di primo ministro thailandese, con effetto immediato

Bangkok –

La Corte costituzionale thailandese mercoledì 24 agosto ha votato a favore dell'ordine del generale Prayut Chan-O'Cha di sospendere le sue funzioni di primo ministro fino a quando non sarà emessa la sentenza della corte sulla controversia sul suo mandato di otto anni.

Secondo i media locali, stamattina la commissione giudiziaria ha votato a favore con 5 contro 4 nel quorum. L'ordinanza ha effetto immediato fino alla pronuncia del tribunale, in cui il processo può durare presumibilmente circa un mese o più.

Il dibattito è finito se Prayut ha superato il suo limite di otto anni. Gli oppositori sostengono che l'ha fatto, contando il tempo da quando è subentrato durante un colpo di stato nel 2014. Prayut e il governo sostengono di no, poiché l'attuale costituzione è stata completata nel 2017 e Prayut non era in precedenza Primo Ministro. La corte costituzionale ha accettato di discutere la questione e sospendere Prayut dal lavoro temporaneamente durante questo periodo.

Nel frattempo, il vice primo ministro Prawit Wongsuwan sarà il primo ministro ad interim/custode.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguici su Facebook

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.