I turisti che ancora affollano Walking Street nella città vecchia di Phuket, la maggior parte afferma di avere "zero" preoccupazione per il vaiolo delle scimmie

Phuket -

Il mercato domenicale di Phuket Walking Street, noto anche come "Laad Yai", è ancora pieno di turisti thailandesi e stranieri, nonostante il primo caso di vaiolo delle scimmie in Thailandia sia stato precedentemente confermato per aver visitato l'area di Phuket.

La nostra storia precedente:

Un uomo nigeriano di 27 anni a Phuket è stato confermato come la prima infezione ufficiale in Thailandia del vaiolo delle scimmie.

Un uomo nigeriano a Phuket che è stato confermato come la prima infezione ufficiale della Thailandia del vaiolo delle scimmie è stato rintracciato dalla polizia thailandese dopo che i funzionari non sono stati in grado di contattarlo e l'uomo è scomparso. Ora è stato scoperto che l'uomo non è un turista recente ma è in ritardo dall'anno scorso.

È stato riferito da più fonti di notizie che un uomo nigeriano che è stato confermato come la prima infezione ufficiale della Thailandia del vaiolo delle scimmie ed è in ritardo ha già lasciato Phuket.

Secondo molti altri media thailandesi e fonti delle forze dell'ordine, uno straniero identificato come il primo caso di vaiolo delle scimmie in Thailandia è fuggito in Cambogia illegalmente attraverso canali naturali.

Un uomo nigeriano che è stato confermato come la prima infezione ufficiale della Thailandia del vaiolo delle scimmie è stato arrestato in Cambogia.

Ieri (24 luglioth) i giornalisti del Phuket Express sono andati al mercato domenicale di Phuket Walking Street nella città vecchia di Phuket. Molti turisti tailandesi e stranieri sono stati trovati normalmente.

I venditori hanno affermato di non essere preoccupati o spaventati dal vaiolo delle scimmie e la maggior parte dei turisti sono indiani e arabi che viaggiano con le famiglie.

Anche i turisti hanno condiviso la stessa opinione, avendo poca o nessuna preoccupazione per il vaiolo delle scimmie e dicendo sia attraverso discussioni con la stampa locale che su sondaggi, incluso uno informale condotto dai media TPN sui nostri canali di social media, che non avevano paura del vaiolo delle scimmie.

Alcune persone, tuttavia, erano preoccupate per il governo thailandese che potrebbe potenzialmente implementare restrizioni o misure che potrebbero avere un impatto forzato sul turismo, un settore che sta appena iniziando a riprendersi dopo poco più di due anni di mandati Covid19 e chiusure delle frontiere che hanno sostanzialmente appiattito l'industria dell'ospitalità e del turismo economicamente importante .

Per ora, tuttavia, il governo thailandese ha adottato un approccio leggero, dicendo che stanno rintracciando i contatti del caso confermato e mettendoli in quarantena e intensificando la sorveglianza, ma non hanno in programma di attuare restrizioni alle frontiere economicamente devastanti e testare o chiudere settori commerciali in questo momento volta.

-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

Aiutaci a sostenere il Phuket Express nel 2022!

Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diverse testate giornalistiche in Thailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di tre anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche notizie nazionali, con enfasi sulla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.