AGGIORNAMENTO: l'uomo nigeriano ha confermato che il primo caso di vaiolo delle scimmie in Thailandia rintracciato dalla polizia dopo l'atto di sparizione, era in sospeso

Phuket -

Un uomo nigeriano a Phuket che è stato confermato come la prima infezione ufficiale della Thailandia del vaiolo delle scimmie è stato rintracciato dalla polizia thailandese dopo che i funzionari non sono stati in grado di contattarlo e l'uomo è scomparso. Ora è stato scoperto che l'uomo non è un turista recente ma è in ritardo dall'anno scorso.

La nostra storia precedente:

Il paziente maschio è nigeriano, 27 anni, arrivato di recente dalla Nigeria. Ha iniziato ad avere sintomi una settimana prima. È stato confermato ieri (21 luglio) che il paziente senza nome è il primo caso confermato di vaiolo delle scimmie in Thailandia.

Il dottor Kusak Kukiattikoon, capo dell'Ufficio provinciale di sanità pubblica (PPHO) di Phuket, ha dichiarato al Phuket Express: "È andato in ospedale il 16 luglio. Gli è stato permesso di tornare nel suo condominio a Kathu mentre aspettava il risultato”.

“Ci ha detto che era andato in luoghi di intrattenimento a Patong due o tre settimane prima. Ha rivelato di aver avuto rapporti sessuali non protetti con una donna di nazionalità e identità non confermate". ha affermato il dottor Kusak.

“Il primo risultato medico del 18 luglio ha confermato che l'uomo è stato infettato dal vaiolo delle scimmie. L'ospedale lo ha contattato immediatamente ma non è riuscito a raggiungerlo". Il dottor Kusak ha spiegato.

Il comandante della polizia provinciale di Phuket, il tenente colonnello Sermpan Sirikong, ha dichiarato oggi al Phuket Express: “È arrivato in Thailandia nell'ottobre dello scorso anno ed è rimasto nel suo condominio dal novembre dello scorso anno. Non era arrivato di recente come turista, come si credeva all'inizio.

“Abbiamo controllato le riprese delle telecamere a circuito chiuso nel suo condominio. Ha lasciato il suo condominio il 18 luglio e si è registrato in un hotel a Patong. In seguito ha lasciato l'hotel senza un check-out adeguato il 19 luglio. ha affermato il tenente colonnello Sermpan.

“Lo abbiamo rintracciato dalle riprese delle telecamere a circuito chiuso. Siamo sicuri che non avrebbe potuto lasciare Phuket tramite l'aeroporto, ma è possibile che possa lasciare Phuket tramite il checkpoint di Phuket. È possibile che sia ancora a Phuket e anche che abbia lasciato Phuket per le province vicine. Tutte le forze di polizia sono state allertate e stiamo esortando l'uomo a costituirsi immediatamente prima che la situazione si aggravi". ha concluso il tenente colonnello Sermpan.

Quando i giornalisti hanno chiesto informazioni sulla situazione dei visti dell'uomo nigeriano, la polizia ha ora confermato che era in soggiorno oltre il termine e credono che la sua fuga fosse più dovuta al suo stato di soggiorno oltre il termine del vaiolo delle scimmie.

La polizia thailandese ha rintracciato i contatti dell'uomo mentre tentano di scoprire sia l'uomo senza nome che il modo in cui ha contratto il vaiolo delle scimmie poiché non è un arrivo recente in Thailandia come inizialmente pensato.

-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

Aiutaci a sostenere il Phuket Express nel 2022!

Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diverse testate giornalistiche in Thailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di tre anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche notizie nazionali, con enfasi sulla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.