114 passeggeri del traghetto rimangono temporaneamente bloccati su un banco di sabbia vicino all'isola di Phangan

FOTO: Naewna

Phangan, Surat Thani –

Un traghetto con 114 passeggeri thailandesi e stranieri e 35 auto è rimasto temporaneamente bloccato su un banco di sabbia vicino all'isola di Phangan a Surat Thani ieri pomeriggio (13 luglioth).

Il capo del distretto di Koh Phangan, Wijarn Juntawitjit, ha dichiarato alla stampa: “Il traghetto ha lasciato un molo a Koh Phangan ieri mattina (13 luglioth) con 114 passeggeri thailandesi e stranieri e 35 auto e camion. Il traghetto era diretto al distretto di Don Sak a Surat Thani.

“Dieci minuti dopo la partenza, il traghetto sarebbe rimasto bloccato in un banco di sabbia. Sul posto sono stati chiamati i funzionari dell'Ufficio del Dipartimento della Marina di Koh Phangan. Alle 10:00 il capitano del traghetto era riuscito a uscire dal banco di sabbia prima di continuare il viaggio ed era arrivato alla destinazione finale. Wijarn ha spiegato.

“Il 11 luglioth, un altro traghetto sarebbe rimasto bloccato vicino allo stesso molo. I passeggeri sono rimasti bloccati su questo traghetto per cinque ore. Entrambi gli incidenti hanno visto molti passeggeri delusi dai loro servizi, con alcuni che hanno chiesto rimborsi o risarcimenti per il tempo perso”. Wijarn ha concluso.

Non è stato immediatamente chiaro se qualcuno dei passeggeri sconvolti sarebbe stato risarcito, o anche se ci fossero state scuse formali provenienti dalla compagnia di traghetti.

-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

Aiutaci a sostenere il Phuket Express nel 2022!

Goong è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Thailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per tre anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e Chonburi, con enfasi sulla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.