I principali medici thailandesi chiedono il ripristino del mandato della maschera, il centro Covid per considerare tutte le opzioni questo venerdì

Tailandia-

Diversi importanti medici e associazioni mediche thailandesi chiedono al Ministero della salute pubblica e al Centro per l'amministrazione della situazione Covid-19 o CCSA di ripristinare i mandati di maschera a causa delle preoccupazioni per l'aumento dei casi di Covid19 a livello globale e nuove sottovarianti.

Il mandato di mascherina, che in precedenza riguardava tutte le aree pubbliche, anche all'esterno da solo, è stato reso raccomandato ma non obbligatorio il 23 giugno, appena due settimane fa. Il mandato era stato in precedenza in vigore per lo più in modo coerente dall'inizio del 2020.

Sebbene il mandato della maschera non sembrasse infastidire la maggior parte dei cittadini thailandesi, è stato visto come un deterrente per il turismo e molte aree dipendenti dal turismo come Pattaya e Phuket avevano già visto molti turisti stranieri ignorare il mandato in precedenza. Le associazioni del turismo e degli affari da tempo desideravano revocare il mandato, anche se non era in vigore, per attirare turisti che potrebbero non visitare solo per il pensiero di un mandato.

Ora, tuttavia, i medici rurali della Thailandia e diversi medici di spicco vogliono che il mandato della maschera venga restituito, citando le preoccupazioni per l'aumento dei casi a livello globale e i timori per le sottovarianti di Omicron a rapida diffusione come BA 2.5.

Il Prof. Dr. Prasit Wattanapha, Preside della Facoltà di Medicina del Siriraj Hospital Mahidol University ha rilasciato una dichiarazione oggi, 5 luglio, esortando le agenzie competenti a ripristinare un mandato, almeno per gli interni. Ha affermato che, sebbene le nuove sottovarianti non si fossero rivelate più pericolose, era preoccupato per il fatto che sembravano essere più trasmissibili e che una parte significativa della popolazione non era stata potenziata. Ha anche sentito che la revoca del mandato ha inviato il messaggio sbagliato che Covid-19 era finito quando non lo era.

Il ministro della salute pubblica thailandese Anutin Charnvirakul ha dichiarato questo pomeriggio che avrebbe preso in considerazione tutte le preoccupazioni delle parti prima della riunione della CCSA alla fine di questa settimana, incluso il settore del turismo e degli affari che è in gran parte contrario al ripristino dei mandati, principalmente a causa del fattore turistico straniero.

I media di TPN monitoreranno da vicino la riunione della CCSA questa settimana e forniranno aggiornamenti.

Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.