Il primo ministro thailandese ordina l'applicazione rigorosa a livello nazionale degli orari di chiusura di mezzanotte per i luoghi di intrattenimento

Bangkok, Tailandia-

Sorpreso dalle chiusure anticipate di questo fine settimana a Bangkok e Pattaya?

Potrebbero esserci altri in arrivo. Il primo ministro thailandese Prayut Chan-O-Cha ha ordinato personalmente alle forze dell'ordine competenti di reprimere i luoghi che violano l'attuale orario di chiusura legale per i luoghi di intrattenimento che servono alcolici, che è mezzanotte.

Ciò accade anche se molte voci nel settore del turismo e dell'ospitalità hanno spinto duramente per ripristinare gli orari di chiusura a tarda notte pre-covid per le sedi negli hotspot turistici come Pattaya e Phuket. Secondo gli operatori del settore, mezzanotte è troppo presto per i turisti stranieri, molti dei quali iniziano la loro serata fuori alle 10 o alle 11.

Prima del Covid-19, le zone di intrattenimento di Pattaya, una parte importante dell'economia locale, potevano rimanere aperte legalmente fino alle 3 del mattino o anche più tardi. Il decreto di emergenza, tuttavia, attualmente in vigore dall'aprile del 2020, sovrascrive eventuali eccezioni alle regole locali o regionali, il che significa che ogni luogo del Paese deve chiudere a mezzanotte, indipendentemente dall'orientamento turistico o meno.

Il Center for Covid-19 Situation Administration o CCSA prenderà in considerazione proposte per consentire chiusure legali alle 2:00 in alcune aree alla fine di questa settimana. Tuttavia, Prayut Chan-O-Cha, il PM, che guida la CCSA, è sembrato non entusiasta delle proposte e ha dichiarato di recente di essere preoccupato per il fatto che chiusure successive potrebbero significare più possibili focolai di covid.

Il nuovo governatore di Bangkok Chadchart Sittipunt non è d'accordo, affermando che consentire chiusure successive diffonde le persone più lontano e più tardi nella serata. Inoltre, secondo Chadchart, quando la mezzanotte è forzata, le persone vanno semplicemente a bere per le strade, i parchi o le spiagge.

Per ora, tuttavia, l'ordine di imporre le chiusure di mezzanotte è stato consegnato alle giurisdizioni regionali e sono stati segnalati avvertimenti che eventuali dipartimenti delle forze dell'ordine che hanno scoperto che consentono chiusure successive potrebbero essere ritenuti responsabili.

La reazione all'ordine online è stata quasi universalmente negativa sui social media thailandesi e inglesi, con molti che hanno affermato che non ha senso imporre gli orari di chiusura nelle aree turistiche poiché il settore sta appena iniziando a riprendersi.

La versione originale di questo articolo è apparsa sul nostro sito web gemello, The Pattaya News, di proprietà della nostra società madre TPN media.

Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.