Il ministero della salute pubblica thailandese proporrà di porre fine ai mandati di maschere in Thailandia nella maggior parte delle situazioni entro metà giugno

Tailandia-

Il dottor Kiatpoom Wongrachit, Segretario permanente del Ministero della salute pubblica (MOPH), ha annunciato questo pomeriggio, 24 maggio 2022, che il MOPH ha in programma di proporre al Center for Covid-19 Situation Administration o CCSA di porre fine ai mandati di maschere nella maggior parte dei casi situazioni in tutta la Thailandia entro metà giugno.

Attualmente, c'è un mandato di maschera in ogni provincia della Thailandia in tutte le aree pubbliche, anche all'aperto o anche in sella a una moto da solo. Non si tratta di una legge, di per sé, ma di un mandato legale esecutivo ai sensi dell'attuale decreto d'urgenza che è stato appena prorogato fino alla fine di luglio.

Secondo il Dr. Kiatpoom, la proposta sarà che l'attuale mandato cambierà in linee guida solo su tre cose:

1. Persone a rischio, vulnerabili, soprattutto anziani.

2. Spazi interni chiusi e scarsamente ventilati.

3. Eventi che portano assembramenti di persone estremamente grandi.

Secondo la proposta, in altre situazioni il mandato verrebbe rimosso e sarebbe una scelta personale se si volesse indossare o meno la mascherina.

TPN osserva che questa è solo una proposta attualmente e non è garantito che accada, ma sarà una potenziale notizia gradita per molti dei nostri lettori. I commenti dei social media sulle nostre reti hanno costantemente criticato i mandati, in particolare l'uso all'aperto.

Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.