AGGIORNAMENTO: secondo quanto riferito, una ragazza di 11 anni è stata aggredita in video da compagni di classe più anziani per ricevere assistenza dall'Ufficio di giustizia di Phuket  

Phuket -

  Secondo quanto riferito, una ragazza di 11 anni che sarebbe stata aggredita da diversi compagni di classe più anziani, che è stata poi filmata e condivisa in un video virale attraverso i social media, riceverà assistenza dall'Ufficio di giustizia di Phuket.

Innanzitutto, le nostre storie precedenti:

Una madre dell'area di Phuket ha presentato una denuncia alla polizia alle forze dell'ordine dopo che sua figlia di 11 anni è stata aggredita nella sua casa nel sottodistretto di Wichit, nel distretto di Mueang Phuket, da tre ragazze di 15 anni della stessa scuola. L'attacco è stato filmato e condiviso da una quarta ragazza sui social media, facendolo diventare virale e portandolo all'attenzione della madre e delle forze dell'ordine.

Quattro ragazze adolescenti devono affrontare accuse legali per un brutale attacco a un'indifesa ragazza di Phuket di 11 anni che è stata filmata e poi diventata virale sui social media, portando a un'intensa discussione sui social media thailandesi sul bullismo tra i giovani.

Ora, per il nostro aggiornamento più recente:

Il direttore dell'Ufficio di giustizia di Phuket, il signor Payoongsak Kalamit, ha dichiarato al Phuket Express questa mattina, 17 maggio 2022, "Abbiamo contattato i genitori della vittima e li abbiamo informati che hanno il diritto di ottenere un risarcimento per legge se la vittima non lo era coinvolti in qualcosa di illegale o provocato l'incidente ripreso in video".

Payoongsak ha anche dato consigli ai sospettati e ai loro genitori.

"I bambini possono iniziare facendo ciò che alcuni potrebbero vedere come cose relativamente piccole e scorrette e scrollarsi di dosso come "scherzi" o "solo essere bambini", ma quando crescono potrebbe portare a un crimine più grande. Il nostro paese ha bisogno di bambini buoni per sviluppare il paese in futuro. La violenza non può risolvere i problemi. Anzi, peggiora le cose".

L'attacco alla giovane, osserva The Phuket Express, ha portato a un'ampia discussione sui social media sul bullismo tra i giovani, in particolare nelle scuole, e su come genitori, insegnanti e bambini potrebbero collaborare per aiutare a prevenire questo problema.

Al momento della stampa, le forze dell'ordine competenti avrebbero sporto denuncia contro i sospetti che sarebbero stati inviati al tribunale per i minorenni. I genitori dei sospetti, finora, hanno rifiutato di parlare con la stampa thailandese associata delle presunte accuse o del video virale anche se un'ulteriore presunta vittima si è fatta avanti.

I genitori della ragazza di 11 anni continuano ad affermare che la loro figlia non ha fatto nulla di male ed è stata vittima di bullismo e aggredito dagli adolescenti più grandi senza motivo, affermando che continueranno a sporgere denuncia.

-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

Aiutaci a sostenere il Phuket Express nel 2022!

Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diverse testate giornalistiche in Thailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di tre anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche notizie nazionali, con enfasi sulla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.