AGGIORNAMENTO: Quattro ragazze adolescenti accusate di un attacco video virale di una ragazza di Phuket di 11 anni, emerge un'altra vittima

Wichit, Mueang Phuket –

Quattro ragazze adolescenti devono affrontare accuse legali per un brutale attacco a un'indifesa ragazza di Phuket di 11 anni che è stata filmata e poi diventata virale sui social media, portando a un'intensa discussione sui social media thailandesi sul bullismo tra i giovani.

Innanzitutto, il nostro precedente stori:

Una madre dell'area di Phuket ha presentato una denuncia alla polizia alle forze dell'ordine dopo che sua figlia di 11 anni è stata aggredita nella sua casa nel sottodistretto di Wichit, nel distretto di Mueang Phuket, da tre ragazze di 15 anni della stessa scuola. L'attacco è stato filmato e condiviso da una quarta ragazza sui social media, facendolo diventare virale e portandolo all'attenzione della madre e delle forze dell'ordine.

Oggi (16 maggioth), i genitori delle quattro ragazze di 15 anni si sono presentati alla polizia di Wichit. Una delle sorelle maggiori della ragazza, il cui nome non è stato rilasciato dalle forze dell'ordine, ha affermato che la sorella minore non ha minacciato di uccidere la ragazza di 11 anni, come affermato dalla vittima.

Il capo della polizia di Wichit, il colonnello Pratueng Phonmana, ha dichiarato al Phuket Express: “Siamo andati avanti e abbiamo sporto denuncia contro le quattro ragazze per aver attaccato altre persone causando danni al corpo e alla mente. Denunciamo il caso al tribunale per i minorenni e la famiglia di Phuket”.

Nel frattempo, anche un altro genitore senza nome con la figlia di 13 anni ha presentato una denuncia alla polizia di Wichit questo pomeriggio, 16 maggio. Hanno detto che la loro figlia è stata aggredita dallo stesso gruppo di ragazze con un videoclip girato e vogliono anche sporgere denuncia, sostenendo che si trattava di un comportamento regolare da parte del gruppo di presunti sospetti.

I nomi degli indagati, in quanto minorenni, sono stati nascosti dalle forze dell'ordine.

Inoltre, i genitori dei sospetti si sono rifiutati di parlare con i media thailandesi del caso al momento della stampa. Il Phuket Express rileva che i genitori sono stati pesantemente criticati sui social media per il loro silenzio finora.

Il video rimane ampiamente condiviso sui social media thailandesi, tuttavia, a causa dei contenuti violenti e dell'inclusione di minori, The Phuket Express non condividerà la clip per una questione di politica editoriale.

-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

Aiutaci a sostenere il Phuket Express nel 2022!

Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diverse testate giornalistiche in Thailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di tre anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche notizie nazionali, con enfasi sulla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.