Due ucraini arrestati a Phuket con l'accusa di aver evitato 10 milioni di dollari in pagamenti di tasse, riciclaggio di denaro e frode

Phuket -

  Due uomini ucraini sono stati arrestati a Phuket con l'accusa di aver evitato 10 milioni di dollari in pagamenti di tasse, riciclaggio di denaro e frode.

Il direttore del Centro per la lotta agli immigrati criminali e illegali (CTIC) e la polizia provinciale di Phuket hanno rivelato la notizia alla stampa a Phuket all'inizio di questa settimana.

Hanno arrestato due ucraini maschi, che non erano stati nominati in modo specifico, il mese scorso in una villa a Phuket. L'arresto è avvenuto dopo che la Homeland Security Investigations Unit (HS) in America ha contattato il CTIC.

I due ucraini erano agenti di lavoro in Florida. Presumibilmente hanno evitato il pagamento delle tasse, fornito riparo ai lavoratori migranti illegali, riciclaggio di denaro sporco e frode.

L'Homeland Security Investigations (HS) in America ha rilevato che dal 2007 al 2021 i due sospettati avrebbero evitato il pagamento delle tasse per l'assunzione di lavoro al governo degli Stati Uniti per circa 10 milioni di dollari USA (337,020,000 baht).

Homeland Security e CTIC hanno continuato le loro indagini dove hanno scoperto che i due sospetti sono entrati in Thailandia con un visto turistico, in fuga dagli Stati Uniti. Hanno soggiornato in una villa a Phuket e sono stati arrestati il ​​mese scorso.

I due saranno probabilmente espulsi ed estradati negli Stati Uniti, dove dovranno affrontare pesanti condanne.

Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diverse testate giornalistiche in Thailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di tre anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche notizie nazionali, con enfasi sulla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.